Tu sei qui

Didattica a distanza: comunicazione ai genitori della Scuola Primaria

Morbegno, 9 marzo 2020
 
 
 
Ai genitori della Scuola Primaria
 
L’emergenza legata alla diffusione del virus Covid-19 sta influenzando in modo importante le modalità di relazioni e l’attività didattica di questo anno. Questa situazione richiede un grande senso di responsabilità e di serietà civile nel rispetto di quanto viene previsto dai Decreti Ministeriali che si susseguono a breve distanza.
Alla scuola è richiesto di applicare una didattica a distanza del tutto nuova per il contesto della nostra scuola primaria. La Comunità scolastica composta dagli insegnanti, dagli alunni e dai genitori, sta cercando di costruire percorsi che mettano in campo diverse modalità efficaci, ponderate sui bisogni dei bambini e sulle risorse delle famiglie.
In queste giornate si è fatto un gran parlare di e-learnig, ma occorre tener presente che alla scuola primaria sono importanti la presenza, la relazione, il fare, che non sempre si coniugano con la didattica dello smart – learning.
I docenti delle scuole primarie del nostro Istituto hanno optato per una didattica a distanza utilizzando materiali vari, basati sull'uso di media diversi, supporti diversificati che permettono stimoli costanti: video, giochi, siti web, schede, libri, disegni, testi, ecc.
Di settimana in settimana ampliano e migliorano le proposte tenendo conto anche delle indicazioni che giungono dai rappresentanti di classe e dai genitori dai quali sono stati contattati.
Le classi virtuali e le videolezioni in presenza che consentirebbero di avere una sorta di classe interattiva, potrebbero essere un’ottima occasione per un addestramento indiretto all’uso dei materiali, ma comportano la necessità di avere l'accesso di tutti gli alunni nello stesso momento, chiedendo alle famiglie un grande sforzo organizzativo in termini di ritmi familiari e dispositivi informatici. Per queste ragioni, non si intende attivarle, nemmeno per le classi più alte (quarta e quinta).
Un’altra modalità per mantenere viva la comunicazione con tutte le famiglie è quella dello scambio via mail; da questa settimana, insieme alle proposte per lo studio personale, sono indicati anche gli indirizzi di posta elettronica di tutti gli insegnanti: non esitate a contattarli per dubbi, chiarimenti, proposte, condivisioni…
Si chiederà uno sforzo collaborativo ulteriore ai genitori: tra le indicazioni di lavoro verranno indicati, per alcune classi, alcuni materiali prodotti dai ragazzi e scelti dagli insegnanti che dovranno essere inviati per il controllo e la correzione. Ciò consentirà di tenere vive le relazioni, sebbene a distanza.
I materiali potranno essere inviati preferibilmente agli insegnanti attraverso posta elettronica: come file o come foto; qualora ci fossero difficoltà contattate direttamente gli insegnanti per concordare le modalità di consegna.
Imparare a fare scuola a distanza è la sfida che è chiesta in questo momento, sicuramente una crescita professionale per i docenti, ma anche una crescita per la comunità scolastica intera.
Siamo consapevoli che ogni scelta porta con sé inevitabili difficoltà, garantiamo la nostra piena disponibilità al confronto e alla collaborazione, vi ringraziamo e cordialmente vi salutiamo.
 
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Maria Rita Carmenini
Le insegnanti della scuola primaria

 

Sito realizzato e personalizzato sulla base di quanto messo a disposizione Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.